L’intervento in aula del consigliere Emiliano Puleo sulla privatizzazione della casa di riposo comunale.

L’intervento in aula del nostro Consigliere Comunale Emiliano Puleo sull’esternalizzazione della casa di riposo comunale “Can. Cataldo”.
“Questa delibera puzza. Puzza di vecchio, puzza di favoritismo “.
Esito della votazione: il Consiglio non approva.

Annunci
Pubblicato in Consiglio comunale, video | Lascia un commento

Privatizzazione della casa di riposo: bocciata la delibera. Dichiarazione del consigliere Emiliano Puleo

Sulla votazione di ieri in Consiglio Comunale, grazie alla quale è saltata la privatizzazione della Casa di Riposo “Can. Cataldo”, il consigliere comunale Emiliano Puleo dichiara:
“Non è stata una vittoria politica della minoranza ma una vittoria della città che chiaramente non vuole l’esternalizzazione della casa di riposo.
Non sono serviti i ricatti politici rivolti ne’ ai consiglieri comunali ne’ sulla garanzia occupazionale alle lavoratrici e ai lavoratori, che attualmente prestano servizio all’interno della casa di riposo.
Il sindaco e l’assessore Pennino su questa delibera avevano puntato molto, mettendo a rischio la tenuta della stessa maggioranza che nei fatti si è sfaldata.
Tutto questo dinamismo che non abbiamo visto nella risoluzione di problematiche molto più annose, gravi e preoccupanti, questa voglia spasmodica di esternalizzare puzzavano. Puzzavano molto di favoritismo soprattutto alla luce del fatto che a breve usciranno bandi di natura europea e regionale, con i quali sarà possibile recuperare fondi destinati alla lungodegenza e per i quali saltano tutte le argomentazioni in difesa di questa scellerata esternalizzazione perché ce lo imporrebbe il dissesto dell’ente, oltre al fatto che la copertura economica del 36% c’è ed è migliorabile.
In un paese normale dopo che si chiudono gli asili nido e si perde una battaglia politica importante come questa sulla casa di riposo l’indomani un assessore serio rassegna dignitosamente le proprie dimissioni”.

Pubblicato in comunicati stampa, Consiglio comunale | Lascia un commento

INTERVISTA AL CONSIGLIERE COMUNALE EMILIANO PULEO SULLA PRIVATIZZAZIONE DELLA CASA DI RIPOSO

Di diversa opinione è Emiliano Puleo (opposizione) che tramite una lunga intervista telefonica ci fa sapere il suo punto di vista in merito:
“Questa delibera non è votabile né tanto meno emendabile. Rappresenta ancora una volta la volontà da parte dell’amministrazione di privatizzare tutto il privatizzabile dimostrando di non aver appreso nulla in merito alle sperimentazioni dei precedenti anni e ai relativi fallimenti (riferendosi chiaramente a uno dei tanti fallimenti che andavano su questa strada come ad esempio quello delle strisce blu). Gli stessi numeri utilizzati dalla maggioranza sono gonfiati. Spacciano per vere notizie che, dati alla mano, sono false. I costi del cibo, del personale e dei beni primari sono rapportati a 40 utenti quando nell’ultimo triennio non sono mai stati superate le 30 unità (da questo si evince un chiaro aumento delle voci di costo). Le stesse utenze elettriche e idriche hanno avuto un costo assolutamente esoso a causa anche degli uffici comunali che erano al pian terreno dell’edificio. Per quanto mi riguarda, le spese sociali, per quanto possano gravare sulle spalle del comune, sono dei servizi essenziali. Esistono tante soluzioni per ABBASSARE i costi (quelli reali) e continuare a garantire la qualità del servizio espressa e mantenere il servizio pubblico; ed è quello che faremo in consiglio comunale presentando delle proposte volte proprio alla percentuale di copertura (il famoso 36%), così che possa finalmente salire (e questo permetterebbe di risparmiare migliaia di euro). La priorità deve essere la salvaguardia degli ospiti della casa di riposo. Bisogna evitare in tutti i modi che una privatizzazione possa inficiare sul servizio (cosa che sembra piuttosto ovvio, dovendo il privato produrre un utile)”.

Intervista tratta da http://www.partiniconotizie.it/2018/12/04/924/?fbclid=IwAR3E6ZPDDLO0DWQmGt_LR4TFR7nMpmSb2AX41U85SND7b3IrRc0HcxCR_Xs

Pubblicato in Rassegna stampa | Lascia un commento

Intervento del consigliere comunale Emiliano Puleo sull’aumento dei tributi comunali

Intervento del consigliere comunale Emiliano Puleo sull’aumento dei tributi comunali. NO ALL’AUMENTO DELLE TASSE
Pubblicato in Consiglio comunale, video | Lascia un commento

Intervento del consigliere Emiliano Puleo sulla privatizzazione della casa di riposo comunale

Intervento del consigliere Emiliano Puleo sulla privatizzazione della casa di riposo comunale. Partinico diventerà privatissima?

Pubblicato in Consiglio comunale, video | Lascia un commento

LUNEDI’ IN CONSIGLIO COMUNALE ARRIVANO L’AUMENTO RETROATTIVO DELLE TASSE E L’AFFARE CASA DI RIPOSO

Con il consiglio comunale di lunedì 26 novembre, i cittadini inizieranno a pagare di propria tasca gli effetti del dissesto economico recentemente dichiarato, causato dalla dissennata gestione dell’ex amministrazione Lo Biundo e di cui la nuova giunta De Luca ha preso atto, decidendo di non porre in essere alcuna azione per provare ad evitarlo con lo strumento del piano di riequilibrio.

Speriamo di sbagliarci nel pensare che, con la giustificazione di un dissesto ereditato, l’amministrazione De Luca stia cominciando a porre in essere delle scelte politiche pesanti e scellerate, ma opportunisticamente presentate come inevitabili.

Continua a leggere

Pubblicato in comunicati stampa, Consiglio comunale | Lascia un commento

Solidarietà alla FP Cgil esclusa ancora una volta dal tavolo negoziale per discutere del servizio pubblico degli asili nido comunali di Partinico

Partinico 15 novembre 2018 – Ancora una volta la Fp Cgil è stata esclusa da un incontro tra l’assessore ai servizi sociali del comune di Partinico, una delegazione sindacale e le ex lavoratrici della cooperativa Nido d’Argento per discutere del servizio pubblico dei due asili nido comunali. Sull’accaduto interviene il consigliere comunale di “Cambiamo Partinico – Partinico Città d’Europa” Emiliano Puleo che dichiara: ” Vergognoso l’atteggiamento dell’Assessore Pennino che esclude da un incontro tra Assessorato e parti sociali la Cgil. Solidarietà alle operatrici e ai rappresentanti sindacali che hanno subito un grave torto a causa di un comportamento sicuramente non degno da parte di una istituzione democratica”.
— Ufficio stampa Cambiamo Partinico —
Pubblicato in comunicati stampa | Lascia un commento