Comunicato stampa n. 2: iniziativa tra i commercianti e video “Il nostro (fu) centro storico”

Il centro storico di Partinico è l’immagine perfetta del degrado in cui versa la nostra città, il cui tessuto economico e sociale è stato devastato dalla mancanza di una politica che sappia darsi progetti e prospettive.

Per questo “Cambiamo Partinico” ha voluto provare a ridare voce ai commercianti e alle attività economiche del centro storico.

Siamo convinti che le proposte per la rinascita di un paese sempre più desertico, soprattutto dal punto di vista imprenditoriale, non possano che venire dagli operatori del settore, da coloro cioè che hanno ogni giorno a che fare con i problemi e i disservizi causati appunto da una classe dirigente incapace di creare condizioni per lo sviluppo e gli investimenti nel territorio.

In questi giorni ritireremo i questionari compilati e renderemo note le idee che emergeranno, affinché diventino il centro del dibattito di questa campagna elettorale. Il tema del lavoro e dello sviluppo deve essere prioritario in un paese dove la percentuale di inoccupati è altissima, dove il numero di imprese chiuse cresce in maniera esponenziale, dove le gloriose vie del centro storico, un tempo frequentate da migliaia di persone soprattutto nei week-end, oggi sono ridotte a contenitori privi di attrattiva e sempre più abbandonati da negozianti e commercianti, che devono far fronte a spese sempre maggiori e ad incassi ai minimi termini.

Un’amministrazione non può e non deve promettere posti di lavoro. Ma può agire diminuendo la tassazione delle imprese, promuovendo l’insediamento di nuove attività o la crescita di quelle già presenti, avviando una politica di incentivi e agevolazioni per chi crea nuovi posti di lavoro nel nostro paese, fornendo servizi efficienti a chi paga salatissime tasse, valorizzando e utilizzando le aree destinate al commercio, all’artigianato e all’industria non inquinante.

E’ ora di cambiare.

Partinico, 26 marzo 2013.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sviluppo e lavoro. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...