CANILE COMUNALE, ENNESIMO BLUFF. TRA ERRORI, INCAPACITA’ E FONDI REGIONALI A RISCHIO.

randagismoIl Canile comunale, annunciato sin dal 2010, dichiarato pronto nel 2012, ma mai aperto nonostante i gravi problemi di randagismo che affliggono la nostra città, è l’ennesimo esempio di opere annunciate come “fatte” o “ottenute” da questa amministrazione, ma che in realtà altro non sono se non menzogne.

I problemi che costringono, ancora oggi, a mantenere questa importante struttura chiusa sono tanti e di non facile risoluzione. Un attento lavoro di indagine che il nostro gruppo ha portato avanti ci ha consentito di capirne di più e vogliamo mettere a conoscenza della cittadinanza tutta quanto sono riusciti in questi mesi a nascondere e camuffare.

Lo facciamo soprattutto perché Partinico oggi si ritrova, di nuovo, a rischiare di perdere finanziamenti considerevoli che la Regione aveva messo a disposizione. Non ce lo auguriamo per il bene della nostra città e faremo tutto quanto è in nostro potere per evitarlo, a partire da questo comunicato che vuole porre i riflettori su una questione che invece andava trattata molto tempo fa.

Ultimati i lavori della ditta che ha vinto il bando (e che ha aperto un contenzioso con il Comune per non aver ancora ottenuto l’intera somma per il pagamento dei lavori), risultano ancora notevoli mancanze strutturali e tecniche. Mancano infatti il parcheggio, i bagni per i dipendenti, nonché alcuni accorgimenti igienici e tutte le attrezzature necessarie per l’attivazione del canile. Lavori e acquisti per una cifra stimata di 40 mila euro.

Ciò ha portato ad un mancato ottenimento del parere favorevole da parte del Servizio Veterinario. Parere richiesto più volte dagli Uffici regionali al fine di ottenere il collaudo dell’opera e, quindi, finalmente la sua apertura. Infine, lo scorso maggio è arrivato l’ultimatum della Regione, che ha richiesto al Comune la trasmissione di tutti i documenti che attestassero il completamento e la conseguente apertura della struttura entro e non oltre 30 giorni. Altrimenti non solo non si sarebbe proceduto al versamento della somma rimanente a carico della Regione, ma addirittura si sarebbe recuperate le somme già erogate.

Crediamo insostenibile per il Comune perdere anche questi finanziamenti e riteniamo che l’unica soluzione per uscire da questa tragica situazione cui, ancora una volta, l’incompetenza di questa amministrazione ci ha condannati, sia quella di istituire in bilancio la somma necessaria per l’ultimazione dei lavori al fine di non perdere la somma già spesa per questa struttura (circa 100000 euro), chiedendo alla Regione di concedere il tempo necessario all’ultimazione dei lavori.

Considerando le somme che il Comune ogni anno spende per il trattamento degli animali, dovendo usufruire di strutture private in mancanza di una struttura pubblica funzionante, questa spesa integrativa (che poteva e doveva essere prevista già in sede progettuale!!!) verrà presto ripagata. Senza contare che una struttura che possa risolvere il problema del randagismo tenendo conto non solo delle esigenze dei cittadini ma anche della cura degli animali, è un grande segno di civiltà per una città che civile vuole definirsi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente e beni comuni e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a CANILE COMUNALE, ENNESIMO BLUFF. TRA ERRORI, INCAPACITA’ E FONDI REGIONALI A RISCHIO.

  1. Pingback: Eppur qualcosa si muove… Dopo le nostre denunce, sul canile si lavora ad un nuovo progetto! | Cambiamo Partinico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...