Consiglio Comunale. L’opposizione boccia il piano delle consulenze del Sindaco ma…

COMUNICATO STAMPA

CONSIGLIO COMUNALE. L’OPPOSIZIONE BOCCIA IL PIANO DELLE CONSULENZE DEL SINDACO LO BIUNDO E IMPEGNA L’AMMINISTRAZIONE A PORTARE IN CONSIGLIO IL PROSSIMO BILANCIO ENTRO L’APRILE DEL 2014.

Salvo-Lo-Biundo-sindaco-Partinico1-400x215L’opposizione consiliare ha ottenuto ieri una grande vittoria a beneficio di tutti i cittadini di Partinico riuscendo a bocciare il “programma delle consulenze” proposto dal Sindaco di Partinico, che altro non era se non l’assunzione del proprio addetto stampa a spese dei contribuenti.

L’imbarazzo per una proposta predisposta dal primo cittadino era talmente alto che non solo nessuno dell’Amministrazione Comunale ha voluto illustrare al consiglio il contenuto e le ragioni dell’atto su cui si chiedeva il voto favorevole, ma perfino gran parte della maggioranza consiliare dopo i durissimi interventi dell’opposizione ha preferito abbandonare i banchi pur di evitare l’approvazione di un atto vergognoso e irrispettoso dei sacrifici che ogni famiglia sta facendo nelle proprie case.

Anche se, purtroppo, mentre il consiglio ha responsabilmente detto no alle consulenze a pagamento del sindaco Lo Biundo, l’amministrazione ha votato all’unanimità una delibera di giunta con la quale si predispone l’assunzione (tramite mobilità e quindi mettendo a carico del Comune gli stipendi di chi un lavoro lo ha già) di un ingegnere, di un avvocato, di un assistente sociale e di un informatico per una spesa che sfiora i 100 mila euro annui.

Avete capito bene. Proprio quando, dopo almeno un decennio, la spesa per il personale (che vale, realisticamente, 1/3 del nostro bilancio complessivo) scende sotto la soglia del 10 milioni di euro per il fisiologico ridimensionamento dell’organico con l’andare del tempo, la giunta Lo Biundo si prepara a ricominciare a rifocillare un organico comunale dalle dimensioni spropositate (abbiamo 383 dipendenti tra effettivi e contrattisti), ridando inizio a quella politica della gestione allegra delle casse comunali che ha innestato nei decenni passati le fondamenta del disastro attuale.

E la sua maggioranza consiliare, votando favorevolmente il bilancio, ha dato l’assenso a questa manovra poiché sono già state predisposte le somme necessarie.

Come Cambiamo Partinico ci opponiamo fortemente a quest’atto che è un affronto alla crisi in cui versano tutte le famiglie del nostro paese cui vengono alzate al massimo le tasse da questa amministrazione per compiere operazioni vergognose come questa. Diciamo no e invochiamo l’indignazione di tutti i nostri concittadini!

Un altro successo consiliare, dopo la seduta fiume di ieri durata quasi 10 ore, è stato il voto unanime favorevole ad un atto di indirizzo che impegna l’Amministrazione Comunale a predisporre il bilancio di previsione 2014 entro il 31 marzo per evitare una situazione insensata come quella degli ultimi due anni che hanno visto lo strumento finanziario dell’Ente approvato nel mese di dicembre, con tutti i danni che ne derivano. Il ragioniere generale peraltro ha confermato la possibilità di realizzare questo obiettivo e ciò toglie preventivamente ogni scusa o giustificazione futura ai ritardi della giunta Lo Biundo.

Anche sulla gestione dei parcheggi blu a pagamento, i cui proventi ad oggi sono poco più di 10 mila euro, il consiglio ha votato all’unanimità un nostro atto di indirizzo che chiedeva di porre in essere tutti gli atti necessari per incassare le giuste somme dovute dalla società privata a cui si è esternalizzata la gestione. I cittadini di Partinico pagano il parcheggio, ma il Comune non incassa. Una vergogna, finora passata sotto silenzio, a cui va posta la parola fine.

Ieri la maggioranza ha votato anche la messa in vendita dell’area di via Mulini, conosciuta come l’area della incompiuta Piscina Intercomunale, per un incasso previsto di 880.000€. Un’operazione di svendita del patrimonio pubblico che può essere vista come un escamatoge per far quadrare i conti visto che la somma è già stata inserita in entrata nel bilancio di quest’anno, ma dietro la quale temiamo si possa intravedere un’operazione di speculazione cui noi ci opponiamo fortemente. Si tratta infatti non solo di un’area nella quale sono stati già spesi nei decenni parecchi soldi pubblici per dare allo sport partinicese una struttura di rilievo su cui la politica non ha mai puntato veramente (1 miliardo di vecchi lire per la realizzazione dello scheletro della piscina, 225.000€ per il pagamento del progetto esecutivo dell’impianto), ma anche di un bene che si trova in pieno centro abitato, in una zona che potrebbe essere oggetto di una forte espansione se mai la distilleria Bertolino scomparirà dalle zone limitrofe. L’area che ad oggi ha destinazione Verde Sportivo potrebbe sempre essere oggetto di cambio di destinazione d’uso nella revisione del Piano Regolatore Generale: chissà che non diventi edilizia… ovviamente dopo la vendita.

Infine, dobbiamo, nostro malgrado, denunciare una gestione dei lavori del consiglio che a tratti diventa inaccettabile in violazione del Regolamento che tutela i diritti dei consiglieri Comunali, ai quali si giunge a negare perfino il diritto di parola per dichiarazioni di voto come se la prolungata durata dei lavori fosse causata dal necessario dibattito e non da una scelta dell’Amministrazione comunale che porta in aula, in un’unica seduta a 10 giorni dalla fine dell’anno, ben 6 atti importanti e complessi come quelli di ieri. Per questo con un atto di protesta, pur essendo presenti in Aula, non abbiamo partecipato alla votazione del Bilancio e chiediamo fortemente al Presidente di ripristinare, anche attraverso un colloquio con alcuni pezzi un po’ troppo esasperati della propria maggioranza, le condizioni per l’applicazione del Regolamento dei lavori del consiglio.

Partinico, 21/12/2013

Il gruppo consiliare

Gianluca Ricupati, Valentina Speciale

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in comunicati stampa, Consiglio comunale e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...