Assegnare i fondi alle scuole in tempi utili. Somme irrisorie, ma almeno siano utilizzabili.

scuole partinicoIn queste ultime settimane di dicembre ci siamo occupati dei problemi riguardanti l’assegnazione dei fondi comunali alle scuole materne, elementari e medie su segnalazione di diversi istituti.

 La questione è legata ai ritardi dell’approvazione del bilancio, ormai abitudinari della giunta Lo Biundo. A cascata, non arrivano le comunicazioni alle scuole in tempo utile: quest’anno ad esempio i fondi (circa 4-5mila euro a scuola) sono stati comunicati il 17 dicembre con obbligo di spesa (e successiva rendicontazione) entro il 31 dicembre. E poiché neppure le strutture scolastiche navigano nell’oro (anzi…) e anche per i fondi regionali ci sono state tardive comunicazioni (decreto di finanziamento arrivato solo il 17 ottobre), molti non incasseranno praticamente nulla.

Stessa sorte avevano subito lo scorso anno con comunicazione inviata perfino ad anno concluso (partita a fine anno dal Comune, letta dai dirigenti il 4 gennaio).

E’ necessario prendere subito delle contromisure.

Abbiamo già impegnato (ma, a dir la verità, non crediamo che si atterranno a quanto chiesto dal Consiglio) l’amministrazione a portare in aula il Bilancio 2014 entro la prossima primavera, ma anche se ciò non dovesse accadere non ci si può permettere di continuare con questa stessa lena senza che si provi a risolvere la questione.

Noi, perciò, abbiamo scritto al Sindaco, all’Assessore, al Capo-settore e a tutti i Dirigenti Scolastici  le nostre proposte e, se non lo farà l’Amministrazione, porteremo quanto prima in Prima Commissione una nuova bozza di regolamento che superi le attuali difficoltà.

Ecco il testo della lettera inviata.

All’ass. alla Pubblica Istruzione di Partinico, Vincenza Briganò

Al Sindaco di Partinico, dott. Salvo Lo Biundo

Alla Responsabile del Settore Istruzione, Maria Grazia Manzella

e p.c. Ai dirigenti scolastici delle scuole elementari e medie del Comune di Partinico

Oggetto: problematiche in merito all’assegnazione dei fondi per manutenzioni e l’acquisto di materiale di consumo

Facendo seguito a quanto già discusso verbalmente, premesso che

  • il notevole ritardo con cui negli ultimi due anni il Comune di Partinico ha predisposto il proprio bilancio di previsione ha comportato disagi evidenti e inaccettabili nelle pratiche di assegnazione dei fondi alle scuole di pertinenza comunale, così come previsto dai regolamenti approvati con delibera di C.C. n. 150 del 20/12/1996 e n. 56 del 30/04/1997;

  • In particolar modo, per l’anno 2012 la comunicazione da parte dell’Ente Comunale è pervenuta perfino oltre il 31 dicembre e soltanto due scuole hanno effettivamente ricevuto le somme stanziate;

  • Per l’anno 2013, invece, l’assessore alla Pubblica Istruzione Vincenza Briganò ha comunicato lo stanziamento in data 16/12/2013 dopo l’approvazione dello schema di bilancio previsionale da parte della Giunta, ma si è ancora in attesa dell’esito della votazione in consiglio comunale;

  • Diverse scuole, non avendo grande disponibilità di cassa (gli stanziamenti regionali sono stati comunicati con decreto assessoriale in data 17/10/2013), non hanno effettuato nel corso dell’anno spese che adesso è possibile rendicontare agli Uffici, soprattutto per quanto attiene alle manutenzioni;

  • Risulta inverosimile che in soli 4 giorni e cioè entro venerdì 20 dicembre 2013 (considerata la chiusura delle strutture scolastiche durante le festività natalizie) le scuole riescano non solo ad impegnare ma anche a liquidare acquisti e relative fatture, con tutte le conseguenze del caso anche in merito alla “qualità” degli acquisti effettuati;

avendo constatato, mio malgrado, che non è possibile porre rimedio alla situazione per l’anno in corso in quanto evidentemente i tempi ristretti non lo consentono;

tutto ciò premesso e considerato,

il sottoscritto consigliere comunale Gianluca Ricupati, anche al fine di evitare il verificarsi della medesima situazione negli anni a venire, fa notare che:

  • almeno per quanto attiene alle Manutenzioni, il regolamento comunale prevede lo stanziamento di euro 5.164 (Lire 10.000.000), peraltro disatteso dalla reale consistenza del relativo capitolo di bilancio, il cui importo non può dunque essere modificato al ribasso né dalla Giunta né dal Consiglio Comunale ed è, di conseguenza, comunicabile ai singoli istituti già a decorrere dal gennaio di ogni anno;

  • per quanto riguarda il materiale di consumo, il Regolamento non quantifica un ammontare del fondo che deve essere la Giunta Municipale a determinare con un proprio atto deliberativo;

  • E’ comunque necessario predisporre un nuovo regolamento che aggiorni quelli risalenti agli anni ’90 e tenga conto delle problematiche sopra descritte: ciò va fatto immediatamente per evitare che anche nel 2014 si verifichino episodi del genere a danno delle istituzioni scolastiche e, quindi, dei suoi utenti (lavoratori, alunni e famiglie).

Partinico, 20/12/2013

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in comunicati stampa, Scuola, cultura e sport e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...