Sul risparmio energetico Lo Biundo ci ha fatto perdere diversi milioni di €

fotovoltaico-scuoleQuesta mozione (approvata all’unanimità) presentata dall’opposizione consiliare cerca di porre rimedio per il futuro all’incapacità di questa Amministrazione.

E’ evidente che quanto ha dimostrato, con dati alla mano e cognizione di causa, il consigliere F. Lo Iacono palesa un danno per il nostro Ente gravissimo e inaccettabile. 2 milioni di euro in 20 anni per il mancato utilizzo delle opportunità di offerte da ben 4 Conti energia consecutivi usciti dal 2008 ad oggi.

E poi la mancata presentazione del nostro Comune a diversi bandi, pur in presenza di una convenzione con una società Esco, la Alaimo Costruzione Srl: ne abbiamo qui qualcuno a titolo esemplificativo per far capire a chi ci ascolta che stiamo parlando di opportunità concrete che questa Amministrazione non ha sfruttato.

  1. Avviso pubblico congiunto Miur-Ministero Ambiente datato Giugno 2010: “presentazione di piani di interventi finalizzati alla riqualificazione degli edifici scolastici pubblici in relazione all’efficienza energetica”. Anche qui Partinico non si presenta.

  2. Avviso pubblico datato Maggio 2010: “interventi a sostegno della produzione di energia da fonti rinnovabili nell’ambito dell’efficientamento energetico degli edifici e utenze energetiche pubbliche”. Partinico si presenta ma il progetto non viene neppure preso in considerazione e viene subito scartato.

  3. Infine il colpo di genio. Partinico si presenta al Quarto Conto Energia, ma soltanto sfruttando la proroga di tre mesi concessa dallo Stato per la presentazione dei progetti. Peccato che non ci fossero più i tempi materiali per la realizzazione e quindi non se ne fa niente per l’ennesima volta.

In una delle poche delibere in materia di energia che abbiamo trovato è interessante leggere la dicitura “ad oggi per difficoltà tecnico burocratiche con la ditta Esco Alaimo non sono state intraprese iniziative o progettualità con finalità concordate nella convenzione sottoscritta”.

Quali sono state queste difficoltà premesso che il rapporto Comune-Esco è dovunque abbastanza semplice dato che si delega ad un terzo senza costi per l’Ente tutto quanto attiene sia a progettazione che a realizzazione delle opere?

Abbiamo capito che proprio non vi vanno giù, ma anche su questo ci sarebbe da fare una commissione d’indagine. Oppure, ed è una proposta che faccio ufficialmente al Presidente della III commissione di cui sono componente, è opportuno convocare questa società e sentire le motivazioni per cui nulla si è fatto fino ad oggi.

Perché io non riesco ancora a capacitarmi, soprattutto se penso che è risaputo che il Sindaco di questa città, da privato cittadino, col fotovoltaico ci sa lavorare bene. Se sa farlo per se stesso, per profitto privato, perché non metteva un minimo di questa sua intraprendenza a beneficio di tutti i 31 mila cittadini di Partinico? Cosa glielo ha impedito? Ce lo dica sig. Sindaco perché, da cittadino prima ancora che da consigliere comunale, ho il diritto di sapere, così come i miei concittadini.

Con questa mozione dunque si impegna l’Amministrazione a non perdere altre occasioni. A tal proposito, da uomini e donne di buon senso quali siamo perché teniamo alla nostra città, vi abbiamo già comunicato le opportunità del Conto Termico con una nota protocollata qualche settimana fa e vi ricordiamo oggi anche che tra qualche giorno partirà il termine entro il quale il nostro Comune potrà presentare istanza per ricevere dalla Regione il contributo necessario alla redazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), già calcolato in circa 37.000€. Vi informiamo peraltro che la Regione sta disperatamente cercando Comuni disposti a presentarsi per i fondi cosiddetti Jessica, 52 milioni di euro che stanno per essere perduti in quanto attinenti alla Programmazione Europea 2007-2013.

Avremmo potuto rimanere in silenzio e con molta probabilità avreste perso anche queste altre opportunità: ma la nostra città non si può permettere di rimanere vittima di quegli stessi giochetti politici che fino ad oggi l’hanno portata allo sfascio.

Cogliete dunque la nostra buona volontà e votate favorevolmente a questa logica e razionale proposta.

Gianluca Ricupati

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente e beni comuni, Consiglio comunale e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...