Il comitato diga Jato incontro la CIA. Notizie sconfortanti per il settore agricolo.

Riportiamo il comunicato emesso dalla CIA di Palermo e di Partinico che abbiamo incontrato, come comitato diga Jato, mercoledì 2 aprile apprendendo notizie davvero sconfortanti per il settore agricolo siciliano.

cia

 

Agricoltori in allarme. La prossima stagione irrigua risulta appare fortemente a rischio. E’ quanto emerso durante la riunione convocata qualche giorno dal Commissario unico dei Consorzi di Bonifica e che ha visto la partecipazione di Cia e delle altre organizzazioni professionali agricole, dei sindacati dei lavoratori e dei direttori degli undici consorzi, conferma questo paura.

Il consistente taglio dei fondi regionali destinati al funzionamento dei Consorzi di Bonifica non permette né l’avvio delle necessarie riparazioni, né il corretto e puntuale avvio della distribuzione dell’acqua irrigua. In sostanza gli imprenditori agricoli non hanno sicurezza di potere disporre della risorsa acqua per le loro colture e a quali condizioni.

La Cia di Palermo ha già avviato una serie di iniziative nei principali comprensori irrigui in cui agricoltori e amministratori locali vengono messi al corrente della critica situazione e dove verranno decise le iniziative mediante le quali investire Governo della Regione e Assemblea regionale siciliana del problema. La prima si è svolta mercoledì pomeriggio a Partinico nella locale sede Cia alla presenza di: Antonino Cossentino, presidente della Cia di Palermo; Antonio Terrasi, direttore della Cia Provincia di Palermo; Giovanni Cammarata Responsabile della Cia di Partinico; Gianluca Ricupati, consigliere comunale di Partinico e componente del comitato per la gestione dell’acqua della diga Jato; Gioacchino Albiolo Assessore all’agricoltura di Partinico; Toti Costanzo, Nini Settimo e Gino Lupo componenti del comitato. Per il prossimo 11 aprile, sempre a Partinico, è in programma una assemblea più ampia a cui parteciperanno gli agricoltori delle zone irrigue della provincia e a cui sono stati invitati i rappresentanti dei Consorzi e dell’Assessorato regionale all’Agricoltura.

“Al Governo regionale e ai deputati dell’ARS – dichiara Antonino Cossentino, presidente della Cia di Palermo – chiediamo la garanzia delle risorse necessarie per il corretto e puntuale svolgimento della prossima campagna irrigua in assenza del quale gran parte delle colture, e in particolare quelle che a maggior reddito come gli ortaggi e fruttiferi, sono fortemente a rischio, così come verrebbe resa critica perfino la sopravvivenza di molte colture arboree”.

Il quadro della bonifica diventa ancora più fosco quando si fa riferimento all’approvazione frettolosa di una legge che riduce il numero dei consorzi senza affrontare i gravissimi problemi dell’indebitamento, della inadeguatezza delle piante organiche (dove carenti e dove eccessivamente appesantite), ovvero senza definire i nuovi ruoli di servizio per la collettività (non solo agricola) che i consorzi dovrebbero assumere, e al tentativo quasi “massonico” di approvare statuti e regolamenti delle nuove entità, senza il coinvolgimento delle parti maggiormente interessate, ovvero gli agricoltori.

La Cia di Palermo ritiene che non sia più procrastinabile il termine per la predisposizione di una legge regionale di una riforma corposa, concreta, sostenibile nei costi per l’utenza (e non solo di quella agricola) e soprattutto condivisa e che deve essere varata prima di restituire i Consorzi di Bonifica alla reale gestione democratica e all’autogoverno dei produttori agricoli superando la norma del 2007 – fortemente lesiva della democrazia – secondo la quale il Presidente e un componente del CdA debbano essere nominati dalla Giunta di Governo regionale; norma che di fatto riporta ad un commissariamento mascherato.

FIRMATO Cia di Palermo, Cia Provinciale di Palermo, Cia di Partinico

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...