ARO RIFIUTI. L’opposizione: “scelte sconsiderate della maggioranza”

COMUNICATO STAMPA DELLE FORZE D’OPPOSIZIONE

aro lo biundo

Ci sembra doveroso informare la cittadinanza in merito a cosa la maggioranza del sindaco Lo Biundo ha deciso durante l’ultimo Consiglio comunale, perché queste scelte sconsiderate graveranno pesantemente sulla vita di tutti i cittadini.

Hanno bocciato, senza proporre alternative, i nostri atti di indirizzo che permettevano di ridurre il costo del servizio di gestione rifiuti, che ammonta a 6 milioni di euro (secondo quanto proposto dall’Aro dell’amministrazione Lo Biundo), a poco più di 3 milioni di euro. Abbiamo dimostrato che bastano scelte politiche chiare e precise per abbattere i costi, con conseguente progressiva riduzione della tassa sui rifiuti, che molti cittadini non riescono più a sostenere (le nostre indicazioni portavano automaticamente ad una riduzione del 30%, mentre la proposta del sindaco Lo Biundo porterà un aumento del 20% già da quest’anno).

Avevamo chiesto di mantenere tutti i 65 dipendenti dell’Ato (compresi gli operatori della temporary) con il contratto degli Enti Locali, al fine di tutelare non soltanto i posti di lavoro dando più stabilità ai lavoratori, ma anche i cittadini, diminuendo notevolmente il costo del servizio e, quindi, le tasse.

La maggioranza, invece, non solo ha bocciato la nostra proposta ma, addirittura, ha presentato un atto di indirizzo per assumere solo 5 dipendenti (gli amministrativi) su 65 con il contratto degli Enti Locali con un risparmio praticamente inconsistente o, in alternativa, ridurre le ore di lavoro.

Quindi, non solo il Comune di Partinico si trova a dover gestire un alto numero di dipendenti con costi altissimi (dovuti al contratto Federambiente che noi proponevamo di sostituire con il contratto degli Enti Locali proprio per abbattere i costi e non fare disparità fra i dipendenti del Comune stesso), ma addirittura si decide di tagliare le ore di lavoro (quindi i servizi).

Queste scelte sconsiderate porteranno ad aumentare i debiti del Comune (che già deve all’Ato 12 milioni di euro). Della serie “oltre il danno, la beffa!”, tanto alla fine, come sempre, saranno i cittadini di Partinico a dover pagare.

I CONSIGLIERI DI MINORANZA

(Cambiamo Partinico)
Valentina Speciale
Gianluca Ricupati

(Guardiamo Avanti)
Salvatore Governanti
Rosy Guida
Francesco Gioiosa

Michele Chimenti (PD)

Mauro Lo Baido (Misto – LeAli)

Gianfranco Lo Iacono (Misto – Servire, non servirsi)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente e beni comuni, comunicati stampa e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...